Tag

, , , , ,

Ingredienti per 1 persona:

1 stinco di maiale

1 litro di birra chiara non amara

timo, rosmarino, salvia, maggiorana, bacche di ginepro

olio extravergine di oliva

sale e pepe

2 patate

1 pezzetto di pancetta

1 pezzetto di cipolla

2 spicchi di aglio

La sera prima: tritare il rosmarino, la salvia, il timo e la maggiorana e condire con sale e pepe. Con questo composto “massaggiare” lo stinco, avvolgero in carta stagnola e metterlo in frigorifero ad insaporire. Il giorno dopo mettere un po’ di olio, uno spicchio di aglio e le bacche di ginepro in una casseruola alta; aggiungere lo stinco e farlo rosolare piano piano in tutti i suoi lati. Aggiungere 1/2 litro di birra e cuocere lentamente per 4-5 ore con il coperchio, finché la carne non si bucherà bene con la forchetta. A questo punto addensare il sughetto alzando la fiamma e togliendo il coperchio. Nel frattempo che si cuoce lo stinco preparare le patate. Tritare la cipolla e tagliare la pancetta a dadini, farli soffriggere con un po’ di olio finché la pancetta non diventi bella croccante. Tagliare le patate a tocchetti non molto grandi e metterle in una teglia da forno con l’olio, la pancetta, il rosmarino, sale e pepe. Mescolare il tutto e aggiungere della birra fino ad arrivare a coprire le patate fino a circa la metà. Cuocere in forno a 190°-200° finché la birra non si sia prosciugata tutta e le patate siano dorate. Servire nello stesso piatto con lo stinco.

Annunci