Tag

,

Donna

Tieni sempre presente che la pelle fa le rughe,

i capelli diventano bianchi,

i giorni si trasformano in anni….

Però ciò che è importante non cambia;

la tua forza e la tua convinzione non hanno età.

Il tuo spirito è a colla di qualsiasi tela di ragno.

Dietro ogni linea di arrivo c`e` una linea di partenza.

Dietro ogni successo c`e` un’altra delusione.

Fino a quando sei viva, sentiti viva.

Se ti manca ciò che facevi, torna a farlo.

Non vivere di foto ingiallite…

insisti anche se tutti si aspettano che abbandoni.

Non lasciare che si arrugginisca il ferro che c`e` in te.

Fai in modo che invece che compassione, ti portino rispetto.

Quando a causa degli anni non potrai correre, cammina veloce.

Quando non potrai camminare veloce, cammina.

Quando non potrai camminare, usa il bastone.

Però non trattenerti mai!!!

Madre Teresa di Calcutta

Dopo queste belle parole di una piccola-grande donna dedicate a tutte le donne occupiamoci della preparazione del dolce tipico di questa giornata: la Mimosa


Ingredienti 10-12 persone:

per il pan di spagna

6 uova

200 gr di zucchero

150 gr di farina 00

75 di frumina (o altro amido)

1 bustina di lievito per dolci

1 pizzico di sale

aroma a piacere (limone, vaniglia…)

per farcire

1 barattolo di ananas

500 ml panna fresca

4 uova

4 cucchiai di zucchero

buccia di limone

2 cucchiai di frumina

2 cucchiai di rum

Per il Pan di Spagna: montare con le fruste elettriche per almeno 15 minuti le 6 uova intere con lo zucchero fino ad ottenere una crema chiara e spumosa, aggiungere l’aroma scelto, il lievito e la frumina e frullare di nuovo. Imburrare e infarinare una teglia rotonda di 22-24 cm di diametro, versarci il composto ed infornare per 40 minuti a 180°. Per non far smontare il dolce non aprire mai il forno, terminati i 40 minuti lasciare il dolce nel forno spento finché non si raffredda. Per fare questa operazione consiglio di preparare il pan di spagna la sera prima e lasciarlo nel forno spento tutta la notte: vi assicuro che il dolce resterà alto.

Per la crema pasticcera: montare con le fruste elettriche 4 uova intere con 4 cucchiai di zucchero fino ad ottenere una crema spumosa, aggiungere la frumina e frullare bene per evitare la formazione di grumi. Nel frattempo portare a bollore il latte con le scorzette del limone e quando sta per bollire versarlo sulla crema, mescolare bene e iniziare a cuocere. Far addensare la crema fino ad ottenere un composto sostanzioso e liscio. Mentre la crema pasticcera si fredda montare la panna ben soda senza zucchero.

A questo punto prendiamo il pan di spagna, togliamo la calotta superiore e svuotiamolo. Con l’interno facciamo tante strisce e poi tagliamolo a piccoli dadini. Poi prendiamo l’ananas e scoliamo il succo (che mettermo da parte) e tagliamola a dadini. Mescoliamo la panna montata con crema pasticcera (crema chantilly),  prendiamo alcune cucchiaiate di questo composto ed uniamole all’ananas tagliata. Mescoliamo il succo con 2 cucchiai di rum ( o altro liquore a piacere) e con questo liquido bagnamo la “ciotola”  di  pan di spagna e riempiamola poi con la farcia preparata. A questo punto prendiamo il cappello e mettiamolo rigirato sopra la torta, rifiliamo il bordo per dargli una forma un po’ arrotondata e bagnamo anche questo con il liquido. Foderiamo tutta la torta con la crema chantilly e poi cospargiamola con i dadini di pan di spagna. Non vi preoccupate e molto più facile da fare che da spiegare…

….anche la pazza ha gradito il Pan di Spagna!!!!!


Buon 8 marzo a tutte…..



Annunci